accedi   |   crea nuovo account

Un'utopia di noi

Utopia i nostri abbracci
in questo mondo giudice
di destini, il nostro
ci è crollato come un masso
sulla nuca.
Siamo fumo che si incrocia
su se stesso, e
alla più piccola folata di vento
temiamo ci trascini via con sé.
Abbiamo amato gli sguardi
fervidi, bramosi
pugnalandoci al petto.
Ora, con stracci cuciamo
toppe futili,
intenti a rammendare sempre
i graffi di troppo affetto
da troppo tempo.
Eccoci noi! Distrutti e sanguinanti!
Dove i nostri sussurri
appagano una vita,
sfidando il giusto
ridando il perso.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 26/02/2014 08:16
    già il titolo è una poesia in sè... sono senza parola, davvero bravissima!
  • Anonimo il 25/02/2014 20:52
    Dietro falsi sorrisi è a celarsi l'umano essere, perciò voglio credere che dopo il trapasso ci sia qualche cosa di bello, l'inferno lo viviamo in questa vita e il paradiso nell'altra, che ne dici?
  • Rocco Michele LETTINI il 25/02/2014 18:33
    Verseggio sapientemente forgiato... Hai saputo, ne la tua eloquenza, lamentare la negatività dei nostri giorni... IL MIO ELOGIO CHIARA...

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0