PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nell'inconsistenza dell'esistere

Cammino tra la gente
Silente
immersa fra la nebbia
Occhi muti e
rassegnati a fissar l'oblio

Scelta che è sul fronte del dubbio
Incamminandomi
nell'espressione
d'un momento fatto di perché

Sospeso che si ripresenta
Sveglio resoconto
che il dubbio da
par certezza del consueto della vita

l'Istanti s'armi
che non affrontano nulla

Mute soste, nello scorrere delle stazioni
Senza parlare a nessun Dio

Coraggio
che s'è fatto resa

Cammino in queste nebbie
Dove il fiato s'è fatto di fuoco

Domanda
che non ha eco di risposta

Sciocco non sai a che serva
Nel limite d'orizzonte

Nel tempo che senso ha solo, per te stesso
rincorsa che non si ferma e non s'acchiappa

Trascorso tempo lineare sulla mia linea
Senza saper la retta ed il perimetro
Pareti di vento folate d'aria
a costruire sogni
nell'inconsistenza dell'esistere

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/02/2014 17:45
    Una matura espressione di pensiero che non sorprende, ma soddisfa.
    Sublime!
  • Rocco Michele LETTINI il 26/02/2014 06:13
    Un verseggio che lascia meditare... acuti di realtà! SERENA GIORNATA GIULIA

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0