accedi   |   crea nuovo account

Colpi di sole

Non fui al tempo in grado di capire
quella segreta alchimia interiore
che muta le polarità del cuore.
Ricordo accadde in riva al mare
e tu schivasti il bacio
da edotta moschettiere
a vuoto cadde il gesto mio
d'abituale amore
ne uscii per tanto
alquanto addolorato
per tale modo tuo di dire:
"punto e a capo".
Non ebbe altre schiette parole
la morte del tuo breve amore
per confidare a me
che ad altri
avevi dato il cuore, solo
me ne restai scottato
sulla via, la pelle
dal truce sole rosolata
l'animo mio sputato
a quello del cappone
la sera prima del cenone.

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 28/02/2014 11:34
    Gli amori spuntati in riva al mare molte volte vengono portati via dalla corrente

4 commenti:

  • Alessandro il 28/02/2014 23:11
    Una ricerca interiore volta a scovare l'alchimia segreta.
  • loretta margherita citarei il 28/02/2014 17:46
    ironica, gradevole poesia bravo
  • Rocco Michele LETTINI il 28/02/2014 08:19
    Diligente costrutto che sottolinea eloquentemente l'essere traditi in amore... FELICE GIORNATA
  • anna marinelli il 28/02/2014 07:38
    tra il serio e il faceto hai espresso bene una delusione d'amore, bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0