accedi   |   crea nuovo account

Poesia sul Carnevale

Per il giorno di Carnevale
mi voglio tanto divertire,
con la felicità che sempre più sale
dai pesi alleggerire.
Molte maschere vorrei indossare,
perchè nelle altre persone mi voglio trasformare.
E con tanta fantasia travestire,
ed ogni mio costume abbellire.
La festa di Carnevale è molto bella,
è divertente diventare qualcun altro per un giorno,
e con occhi diversi guardarsi intorno.
Da supereroe o cavaliere salvare una donzella,
divertirsi e ridere a crepapelle
per volersi bene ed essere amici per la pelle.

 

l'autore Gianni Spadavecchia ha riportato queste note sull'opera

Fatta per un ragazzino di quinta elementare. :) L'ho voluta lasciare così.


0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/03/2014 09:54
    La stoffa del poetar seppur in simplex si vede già. Bravo davvero!

3 commenti:

  • Anonimo il 05/03/2014 08:25
    La semplicità ha la sua bellezza, non c'è bisogno di paroloni letterari ricercati per scrivere una bella poesia, non c'è bisogno della nota, perché la poesia è libera espressione delle proprie emozioni, anche quelle che ci fanno tornar bambini, il che ne abbiamo tutti bisogno.
  • loretta margherita citarei il 04/03/2014 16:44
    molto dolce e semplice come solo un bimbo sa scrivere, piaciutissima
  • silvia leuzzi il 04/03/2014 15:54
    La nota mio buon Giannetto spiega tutto. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0