accedi   |   crea nuovo account

PERDENDOMI NEL TRAMONTO

Un altro giorno sta passando uguale agli altri
ed io sono da solo con i miei pensieri come sempre,
dentro l'anima sospesa tra i ricordi e l'infinito
una irrefrenabile voglia di fuggire via,
di respirare forte l'aria.
Con la mia auto corro sull'asfalto verso chissà dove
come per riscattare l'anima dal suo torpore
ma la strada sembra farsi sempre più triste.
Il sole scende lentamente all'orizzonte,
la sua luce filtrando attraverso le mie lacrime
mi mostra il colore su ogni cosa intorno
avvolgendo il paesaggio d'una malinconica bellezza.
Vedo la spiaggia deserta,
odo il rumore del mare che s'infrange contro gli scogli,
sento il calore della sabbia sotto i piedi nudi
e mi sento vivo,
seguo la via illuminata che il tramonto sembra indicarmi.
E in quella luce come una visione
mi appare il tuo viso così vicino da sembrare reale:
per quante notti l'ho sognato!
Purtroppo i sogni vanno via col vento e si dissolvono
ma io, chissà perchè, non l'ho mai dimenticato.
Ora vedo scomparire, laggiù in fondo al mare, il sole,
nasconde i suoi ultimi raggi quasi furtivamente,
e la superficie dell'acqua,
che nelle giornate serene luccicava
come ricoperta da miriadi di specchi,
assume quel triste colore che segue al crepuscolo
delineando il profilo d'una natura morente.
Anche il tramonto ormai,
come tutte le mie cose più belle,
è fuggito via,
Ed io mi trovo ancora qui in riva al mare
senza sapere il perchè,
portami via dove sei tu,
non lasciarmi solo.
Distante dal mondo,
senza ombra viva intorno e col tempo che vola,
la mia anima s'è perduta
volgendo anch'essa al tramonto.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/01/2014 08:30
    Poesia triste, espressione di una vita passata a cercare e attendere. Nella vitaoccorre avere il coraggio di andare oltre, come quando al crepuscolo ci si volta verso est e si corre scalzi verso una nuova alba!
    Complimenti, mi è piaciuta.

2 commenti:

  • alfonsa palacano il 18/10/2007 07:45
    Riflessivi versi pieni di malinconia.. bella poesia da leggere più volte onde afferrare le sensazioni che esprime.
    Bravo
    Alfonsa
  • Anonimo il 30/09/2007 21:58
    Di una tristezza struggente, sofferenza per un amor che non c'è più.
    Bello l'accostamento tra natura perciò tramonto e il tuo sentirti perduto in questo mondo senza l'amore
    Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0