accedi   |   crea nuovo account

è di te

È di te che vivrò,
nel mio cuore le tue promesse
il verziere più ben custodito,
i suoi frutti le gemme dell'incantevole
mio a te.

È di te che mi nutrirò,
la gaiezza di ogni tuo sorriso
come il mio pascolare quotidiano,
sublime il decoro del tuo volto
che sarà mio fido pastore.

È di te che leggerò,
poiché dell'amore
ne sei impareggiabile tempio,
mai usurpato
da un respiro d'odio.

È di te che vedrò
il prodigio del movimento,
l'aggraziato sussulto
del canto
nel porgermi la tua mano.

È di te che racconterò
a me stesso,
a quell'istante
che solo il più bel ricordo
per me sei diventata.

Perché le mie lacrime
mi parlano,
parlano
e riparlano
soltanto di te.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/03/2014 21:56
    Intensi versi bellissima!!!
  • frivolous b. il 07/03/2014 13:35
    dolce ma non troppo... il giusto... piaciuta!

1 commenti:

  • karen tognini il 07/03/2014 07:58
    Parlano di chi ami le tue lacrime...
    Bellissima Francesco... un abbraccio e grazie per la condivisione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0