PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Monetina dell'eterno ritorno

Invece
che
in piazza

dove
una volta volteggiavano rivoluzionanti e fiduciose le bandiere rosse

a Te cosi care

ci siamo dati

appuntamento
nell'antico soleggiato portone dei nostri cuori

anche lì
dove
i raggi del sole passeggiano dando la mano alle loro ombre

c'è
una fontana
dagli innumerevoli zampilli

ed
un venditore ambulante di sogni e di zucchero filato

Noi
ad inseguir giustizia e dolcezza

da una mano infinitamente più grande della nostra

siamo stati gettati
in monetina d'anima

come
due bambini piroettanti

due
piccoli spiccioli a perdere

nelle acque tumultuose di un eterno ritorno

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Basciu il 08/03/2014 08:00
    <nell'antico soleggiato portone dei nostri cuori> <i raggi del sole passeggiano dando la mano alle loro ombre> .. lo ammetto, non trovo il filo conduttore, ma le immagini, le metafore, la musicalità dei versi sono incantevoli.. ciao

4 commenti:

  • Anonimo il 08/03/2014 15:28
    Belle metafore significative, in questa bellissima poesia!

    Mitico Vincè!
  • Anonimo il 08/03/2014 10:44
    Emozionante la tua poesia e bella come sempre, Vincenzo.
  • leopoldo il 08/03/2014 08:19
    A dispetto delle mani più grandi e che non se ne curano: le due "monetine" rimangono comunque assieme. Bella Vincenzo, come un sogno.
  • loretta margherita citarei il 08/03/2014 07:57
    splendida, bandiere bianche con un cuore rosso disegnato dentro...
    bravo cap

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0