PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ho lavato le tende

Ho lavato le tende
stamattina
respirando polveri
e ciò che rimaneva
di un dolore.
A colpi di tosse
le ho staccate piano
con amore
quasi che le mie mani
fossero le tue mani.
Ho riattaccato le tende
e quasi non ci credo
a questa luce
che finalmente passa
e batte sulla fronte
mentre sereno adesso
scorgo l'orizzonte.
Qui nei miei occhi,
che vedono coi tuoi,
io vedo il sole
e gli sorrido.

 

2
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 17/03/2014 19:35
    un parlar comune che sottende altro una luce che passeggia nella vita togliendo molta polvere
  • loretta zoppi il 08/03/2014 20:18
    Molto delicata questa lirica, arriva come un soffio e allontana presenze o le avvicina... chissa'. Trovo un '' mani'' di troppo, la ripetizione non giova alla lirica, mi perdoni vero l'osservazione sincera? Se la tua poesia non mi avesse colpito non l'avrei commentata. A rileggerti con interesse.
  • Anonimo il 08/03/2014 16:47
    Un lessico familiare che ben si adatta al sottinteso desiderio di far candore intorno, sostituendoti a lei che ti è vicina.

5 commenti:

  • Alessandro Moschini il 15/03/2014 12:56
    Grazie a tutti amici
  • Anonimo il 08/03/2014 15:34
    ... ed è iniziata l'aria di primavera!

    Molto carina!
  • Chira il 08/03/2014 14:04
    Il dolore si apre a nuova vita. Bella bella, Alessandro! semplici immagini ma molto poetiche.
    Chiara
  • gianni castagneri il 08/03/2014 13:39
    bella... il saper voltar pagina... bella!
  • loretta margherita citarei il 08/03/2014 10:23
    originale, aria nuova e fresca si respira, bravo