username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A mia figlia

Non riesco ad amare
Non so dove sbaglio
Forse è perché vivo questo paradiso
Come se fosse il peggiore degli inferni

E t'immagino che cammini lungo la strada
E gridi "Viva l'Anarchia!"
Indossando con orgoglio
La giacca di tuo padre
Piena di vecchie spille

Sta attenta amore mio
Perché a questo mondo
Le persone malvagie vanno avanti
E quelle buone affogano
Affogano
Affogano

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 14/12/2014 19:50
    I figli devono percorrere la loro strada,
    non possiamo riversare i nostri sogni in loro. Essi
    nascono da noi; ma non sono di nostra proprietà.
  • Francesca La Torre il 11/12/2014 19:04
    Un figlio si vorrebbe sempre proteggere, ma eà anche giusto che vivano la loro vita sotto i nostri occhi sempre vigili. Piaciuta.
  • Anonimo il 10/03/2014 10:01
    I consigli dei padri sono ispidi per i figli che li accusano di essere responsabili dei mali della passata generazione. Un tempo reazionario, oggi voglio consolarti e lodarti.

1 commenti:

  • marco moresco il 18/12/2014 08:32
    in questo benedetto mondo sembra di poter solo augurare di farsi il meno male possibile, parole sentite e per questo belle, ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0