PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un foglio sospeso

Mi afferro con due dita,
un foglio sospeso
su cui non tutto è già scritto.
Ogni momento è utile per lasciarmi.
Mi urtano ho freddo
le mie dita contratte
mi trattengono dal cadere.
Un foglio non urla
si piega e si macchia.
Mi limito a stringerne
un lembo.
Sono un foglio in più
a due dita dal vuoto.

 

l'autore Sergio Basciu ha riportato queste note sull'opera

Precarietà ma anche tenacia...


4
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 10/03/2014 16:56
    Un foglio sospeso col vento che gli soffia contro, ma non si piega e lotta in attesa che il vento di plachi e finalmente qualcuno si accorga di lui e vi possa scrivere quelle tanto attese frasi che mancano.
    Una bellissima ed originale poesia che grida la sua voglia di lottare in nome della speranza che prima o poi qualcosa di bello succeda. Complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 10/03/2014 06:42
    Sono un foglio in più
    a due dita dal vuoto.

    UN FOGLIO IN BIANCO PER SCRIVERE CON AUREI CARATTERI UN SOLO DESIDERIO: LIETO VIVERE. QUESTO HO EVINTO DAL TUO RIFLESSIVO VERSICOLATO... SERENA SETTIMANA SERGIO...
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2014 06:32
    Molto bella Sergio... vedo un Poeta aggrappa ad un foglio... per non cadere nell'abisso del nulla.. e s'immedesima nella stabilità del foglio che presumibilmente e appoggiato su un tavolo anche se a sue dita dal vuoto...

    quelle due dita.. rigide ed a un passo dal vuoto... potrebbero lasciare intendere la dualità.. di quei opposti che per loro natura... non vogliono conciliarsi...

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 10/03/2014 18:25
    accade di provare queste sensazioni quando par che manchi l'ispirazione piaciuta molto
  • Anonimo il 10/03/2014 15:26
    Molto bella e originale... il poeta che si aggrappa al foglio per non perdersi nel vuoto...
  • Anonimo il 10/03/2014 15:20
    Molto bella e particolare, soprattutto significativa.
  • Sergio Basciu il 10/03/2014 07:04
    Grazie... Vincenzo, squarci il velo su tanti sensi inespressi.. intrigante..
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2014 06:39
    se nella parola foglio.. c'è la parola olio... nella parola sospeso... c'è un grido d'aiuto... s. o. s.. e la parola peso... che in gravità ... porta al pericolo di una caduta... l'olio sotto i piedi può far scivolare ancor di più... ma può anche essere se versato sulla testa... unzione..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0