accedi   |   crea nuovo account

Quali assurde parole

Quali assurde parole
salgono a volte da una strettoia
a scrosci,
in ebollizione,
arrampicate alle unghie,
pulsano nei pori elettrici sopra una brace,
rotolano a scatti nella pagina vuota del computer.
Rileggendo parole,
stalattiti frantumate del mio cuore
come mimetiche benne alla rinfusa,
hanno peso obliquo
contorto.

 

l'autore Sergio Basciu ha riportato queste note sull'opera

Mi piace giocare con le parole e con le metafore...


1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0