accedi   |   crea nuovo account

Vane domande

A volte penso che la mia fiamma
sia una luce oscura
che incendia ma
non illumina

Preziosa è questa non somiglianza
Fuoco e luce
sono diversi
nell'inverosimile fisica
della passione e di un terreno asciutto

Nei cento venti che attraversano
le menti innamorate
i pensieri sospesi
catturano il cielo
con le loro vane domande.

 

1
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 14/03/2014 11:40
    Veramente un bel modo di poetare, che fa capire la psiche umana nuda e cruda. Complimenti davvero!
  • Rocco Michele LETTINI il 13/03/2014 15:06
    Vane domande per "un continuo d'amore" che si veste di romantico... Eh, l'amore a volte è lunga attesa...
  • francesco contardi il 13/03/2014 14:51
    le vane domande ci lasciano cosi... se avessimo la risposta forse vuol dire che non stiamo ancora qui.

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 13/03/2014 18:34
    molto apprezzata sempre profonde le tue
  • Anonimo il 13/03/2014 15:53
    la sua fiamma è solo presunzione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0