accedi   |   crea nuovo account

A Marina

Marina,

ricordi quel giorno a Castelletto,
il sole tra le nuvole di un cielo comunque azzurro,
e la gente che passeggiava nel meriggio ventoso,
quando ti chiesi di sposarmi?
Un fuoco ardeva nel mio petto quando mi dicesti sì...
Sono passati dieci anni e più,
e tanti temporali ci hanno attraversato,
ma quel fuoco arde ancora
e nulla potrà spegnerlo.

E ricordi quel giorno a fine Giugno,
quando le nostre vite si fusero in una?
Spruzzi di pioggia sulla nostra gioia,
presagio delle difficoltà che sarebbero venute,
come Padre Walter ci aveva predetto.
Un raggio di sole guizzò tra le nuvole,
accese il tuo viso,
ed io sapevo che ti avrei amato per sempre.

E ricordi i test di gravidanza,
i bambini che il Signore ci donava,
e le paure, le speranze, i tanti dubbi?
Ricordi le giornate al Gaslini
ora per un figlio, ora per l'altro,
le lunghe ore ad attendere in accettazione,
o fuori della sala operatoria,
e le notti in corsia?
Non è forse questo il vero amore,
che nel momento del suo apice
ti chiede di morire a te stesso
perché qualcun altro possa vivere?

E l'egoismo sempre pronto a rialzare la testa,
e le liti per futili motivi,
e la difficoltà a dire una volta per tutte:
sei tu la mia vita, il resto non conta...
Tante volte ti ho fatto soffrire;
e tante volte mi hai fatto soffrire,
come se camminassi su carboni ardenti,
e dovevo tacere la mia pena segreta.

Ma niente potrà spegnere il nostro amore:
non le parole cattive, non la rabbia,
non l'indifferenza, non l'antipatia,
non la stanchezza,
cha pure a volte proviamo l'uno per l'altra.

Perché l'amore è un dono divino,
ma anche un atto della volontà,
ed io,
ieri,
oggi,
domani,
sempre,
con tutte le mie paure,
con tutti i miei difetti,
con tutte le miserie che mi porto dentro,
ma tanta fiducia nell'Amore,
fortissimamente,
incrollabilmente,
voglio amarti.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Hisaya il 04/09/2011 19:29
    Non è forse questo il vero amore,
    che nel momento del suo apice
    ti chiede di morire a te stesso
    perché qualcun altro possa vivere?
  • angela testa il 07/06/2011 11:38
    Appenderei al muro questa poesia per leggerla ogni giorno... una dichiarazione di un amore infinito... tanti auguri al vostro amore...
  • Anonimo il 17/06/2010 21:12
    Bravo è una bella poesia. Mettere in ordine ieri, oggi e domani poi...
  • Anonimo il 28/10/2009 20:44
    con tutte le mie paure, con tutti i miei difetto, voglio amarti... bellissima
  • lily moon il 24/04/2009 13:20
    eh già... nonostante le tempeste della vita.. l'amore va avanti... sempre... bella...
  • Giampaolo Munelli il 23/10/2008 13:27
    "Perché l'amore è un dono divino,
    ma anche un atto della volontà..."
    Parole sante amico mio! Un concetto che offre uno spunto di riflessione per chi l'amore lo ha vissuto e lo vive oggi, ma anche per chi non ha ancora imparato ad amare e a farsi amare.
    Bravissimo! A rileggerci! -g-
  • piccola principessa il 07/08/2008 16:42
    ke bello! hai narrato la tua storia d amore molto bene... leggendo era come se vedessi ogni momento della tua vita. sei stato molto bravo a racchiudere gioie amore sofferenze tutte qui... complimenti!
  • Ada FIRINO il 12/04/2008 10:58
    Dimostri molta forza nell'amore e fiducia in un sentimento che va costruito un po' alla volta, superando gli schiaffi che la vita ogni tanto ci dà in pieno viso. Sì, bella!
  • Anonimo il 10/08/2007 22:20
    Splendida dichiarazione d'amore, per mantenere un amore così vivo bisogna essere bravi ad alimentarlo giorno dopo giorno.
  • Maurizio Triolo il 03/04/2007 20:37
    Mi sembra un bella e dovuta dichiarazione di amore, bravo Mario

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0