accedi   |   crea nuovo account

Tra luce e penombra

Luce, sorella dell’acqua,
in simbiosi col giorno e la notte
impulsi in terra di vita fiorente
di un manto che copre la gente.

Adorna la luce su un viso ridente
dai tratti infantili ancora presenti
viaggia sul mondo oltre i confini
rinasce il domani su nuovi cammini.

Si tinge la luce finendo in penombra
gira le spalle cadendo nel buio
perde la forma il volto bambino
di un figlio che perso il proprio sorriso.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 20/03/2010 17:46
    Bel lavoro. Saluti cari
    a leggerci.
    Jane.
  • Dorian Gray il 07/10/2007 19:13
    Ottima la resa dell'idea.
  • sara rota il 16/09/2007 11:44
    Triste... è bruttissimo immaginare un bimbo senza sorrisi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0