accedi   |   crea nuovo account

Dualismo

Conficcami un ago negli occhi,
sicché in questa landa inondata
cui l'età mia verde concedo,
a te - unica goccia dorata! -
non possa più dire: "Ti vedo".

Di troppi tagli e scarabocchi
si compiange il cuor di cartone;
se non come nota sbiadita
mai v'entrerai tu, che hai missione
d'osare e dipinger la vita.

Pietà per un sogno malnato
è aprirgli le vene, le arterie:
procurami un odio mortale
che campi sputando miserie
su questa affezione che sale.

Dolore sarà, com'è stato.
Ma forse in un tempo diverso
avrei avuto voce di tuono,
sfidato l'intero universo
con te al fianco, urlando: "Io sono".

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

10 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/03/2015 12:53
    Fervide immagini descrivono il conflitto interiore dell'autore che, mediante riflessioni dolorose, lo conducono all'amara verità di sentimenti non contraccambiati. S'avverte rabbia nell'accettazione di ciò che apparentemente poteva offrire speranza per una futura realizzazione affettiva. Testo incisivo ed indubbiamente malinconico; pure l'amore, a volte, offre le sue illusioni!
  • frivolous b. il 05/03/2015 08:44
    una poesia che si sente essere figlia di studi e ricerche, ricca di richiami ai grandi poeti della storia della poesia italica... nel suo genere davvero bella!
  • Nicola Lo Conte il 23/03/2014 14:10
    Conficcami un ago negli occhi,
    sicché in questa landa inondata
    cui l'età mia verde concedo,
    a te - unica goccia dorata! -
    non possa più dire: "Ti vedo".
    Potente l'immagine che proponi...
    tuttavia vorrei che tu, comunque gridassi "Io sono".
  • Don Pompeo Mongiello il 22/03/2014 13:48
    Un laudo meritato per questa tua eccezionale!
  • Caterina Russotti il 18/03/2014 20:55
    Con te avrei sfidato l'universo.. Un dualismo che poteva essere forza di vita pura...
    Stupenda
  • Anonimo il 18/03/2014 20:03
    Non posso ch'essere ammirato da questi versi che apprezzo particolarmente.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/03/2014 19:07
    Mancavano le tue stupende poesie... sempre apprezzabili metricalmente e in pensieri di profondo e diligente costrutto...
  • Anonimo il 18/03/2014 17:19
    Col senno di poi la voce potrebbe ancora tuonare, ma l'affezione sale e resta tormento.
  • roberto caterina il 18/03/2014 15:49
    Una sfida all'universo affinché una visione non sia mai come una nota sbiadita, ma appartenga al tempo in cui il dolore aveva la voce dei tuoni...
  • Vincenzo Capitanucci il 18/03/2014 14:49
    Accecami affinché io non posso più dire Ti vedo.. ma viva urlando.. Io sono...
    ...
    fine del dualismo...

3 commenti:

  • Fabio Mancini il 19/04/2014 10:33
    Mi piace molto. C'è un po' di tutto: passione, follia, poesia, consapevolezza. Complimenti, Alex. Fabio.
  • Emiliano Francesconi il 18/03/2014 21:54
    Bellissima, un amore ke poteva sfidare l'universo intero ma ke purtroppo non e' statp ricambiato!!! Il tutto descritto in magici versi!!!!!!!!
  • loretta margherita citarei il 18/03/2014 18:00
    l'amore di una persona acanto da energia e vita, bellissima alessandro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0