PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Addis.. mio padre

Granitico fuori
ma tenero dentro,
negli occhi la terra
da te tanto amata
da te mai scordata.

Il mare divise
le tue aspettative
seguendo quel sogno,
sperando in un cuore
stracolmo d'amore.

Hai ora il mio braccio,
ti senti sicuro:
quel poco di vita
che ancora ti resta
sarà sempre festa.

 

0
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/03/2014 05:36
    Una dedica che merita il più scrosciante plauso...
  • Alessandro il 19/03/2014 23:43
    Una dolce malinconia. Questa è una poesia che, pur riferendosi a una ricorrenza, riesce a non risultare banale. Perfetta fin dall'incipit, che dipinge in pochissimi tratti il carattere paterno, fino alla conclusione ad alto impatto emotivo.
  • Anonimo il 19/03/2014 21:35
    Intrecciato il proprio braccio con quello dei figli, sempre festa è la vita, a tutte le età: per gli Uni e gli Altri!

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0