accedi   |   crea nuovo account

Cani randagi

Ne ho visti tanti
di occhi per la strada,
occhi impauriti,
occhi con dentro
la dolcezza di chi
aspetta una carezza.

Ne ho visti tanti
camminare stanchi
zoppicando,
trascinandosi
il peso di anni
e di ferite.

Altri non randagi,
ma legati alle catene
come galeotti
con pene da espiare,
incattiviti da vite intere
senza libertà.

Ho visto uomini
rincorrervi, picchiarvi,
tirarvi sassi,
abbandonarvi
ad una vita di
degrado e solitudine.

Ma niente può cancellare
la dolcezza
di quegli occhi,
niente può impedire
l'agitarsi festoso delle code,
niente può fermare
l'amore che sgorga
impetuoso come
un fiume in piena.

 

0
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/03/2014 19:10
    Una dedica che merita ben altro... Dal cane il sincero affetto... Dal cane mai nessun tradimento... FEDELTA' è il suo codice pin... Usiamolo allora...
  • Caterina Russotti il 21/03/2014 17:00
    Il cane, un'anima le che difficilmente tradisce ... Pronto a donare la gioia in chi lo saprà amare... Bellissima dedica

2 commenti:

  • Anonimo il 21/03/2014 19:14
    Quando ci si rifugia nell'amore che gli animali sanno ricambiare senza condizioni. Amo i cani ed ho un pastore tedesco.
    Ciao.
  • Alessandro il 21/03/2014 12:55
    Tematicamente nobile, attenzione a non sprofondare troppo nel patetismo artificioso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0