username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

EPPURE

Non ho parole, eppure scrivo
Non sento il cuore, eppure vivo
Indietro tutta, eppure avanzo
È or di cena, eppure pranzo
Ho una gran fretta, eppur mi siedo
Ho già tutto, eppure chiedo

Io non volevo, eppur l’ho fatto
Non ho mai vinto, eppure gratto
Sono al verde, eppure compro
Son piccino, eppure ingombro
È giunto un treno, eppur l’ho perso
Son già brillo, eppure verso

Vorrei cantare, eppure raglio
So dar consigli, eppure sbaglio
So pazientare, eppure fremo
Non sono pavido, eppure tremo
Vorrei lasciarmi, eppur mi afferro
Vorrei volare, eppure atterro

Potrei parlare, eppure taccio
Vorrei con me, eppure caccio
Dovrei placarmi, eppure insisto
Ho chiuso gli occhi, eppure ho visto
Ho visto rosa, eppure è nero
Vorrei non crederci, eppure è vero

Ho perso l’amico, e pure il tesoro
Non è qui con me, eppure lo sfioro
Ho visto il sole, eppure piove
Sembriamo fermi, “eppur si muove”
Di cento rime, mi faccio scudo
Ne ho in mente altre, eppur concludo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Nicola Saracino il 05/08/2008 18:30
    Gioco ironico e leggero.
  • Susanna Melis il 03/08/2008 12:37
    Bellissima. Mi piace tantissimo come scrivi.
  • Sara B il 03/01/2008 13:58
    Le tue poesie, come questa, sono fresche, fluide... racchiudono tutte, nella loro semplicità delle parole un profondo sentimento. Questa in modo particolare mi è piaciuta moltissimo. Complimenti! A rileggerti presto.
    P. S.: Grazie anche per il tuo commento, spero leggerai altro di mio.
  • Luigi Lucantoni il 07/11/2007 22:40
    Grande!
    Se fosse il testo x una canzone mi ricorderebbe Riino Gaetano
  • Ivan Bui il 16/10/2007 15:43
    Di solito le poesie in rima le abbandono dopo poche righe. questa l'ho letta fino in fondo.
  • Cinzia Gargiulo il 12/10/2007 18:51
    Molto bravo!
  • Giovanni... il 10/10/2007 16:25
    Bravo sei una fonte dell’eterna rima, e quanta stima, questa è la mia firma.
    Sanna Giovanni………….
  • Angela Maria Tiberi il 06/10/2007 23:02
    Sei eccezionale.
  • Dorian Gray il 25/09/2007 11:25
    Sebbene la poesia sia costruita in maniera molto semplice (versi in rima baciata legati dall'anafora), risulta molto piacevole alla lettura. Affiora in me (dolce ne' la memoria...) il ricordo di un sonetto di Petrarca... "Pace non trovo e non ho da par guerra"... Anch'esso è costruito giocando su molte antitesi, come hai fatto tu... Bravo!
    M'affasina il tuo stile, ti rileggerò senz'altro!
    Ciao.
  • EKIPS _ il 24/09/2007 11:07
    Per Teresa - Lieto di averti dato emozioni! Grazie per il commento.
  • Ugo Mastrogiovanni il 21/09/2007 15:25
    “Di cento rime, mi faccio scudo” io direi <MI FACCIO VANTO> perché sei bravo! La rima non è per tutti e i tuoi versi sono ad alta tensione.
  • EKIPS _ il 18/09/2007 15:30
    Grazie!
  • Duccio Monfardini il 18/09/2007 15:20
    l'ultima strofa è fantastica... ciao, duccio.
  • EKIPS _ il 18/09/2007 03:37
    Grazie di cuore per i commenti, felice di avervi allietate per un momento.

    Per Laura - "arguto" e "profondo" sono due aggettivi che adoro, grazie.
  • laura cuppone il 17/09/2007 23:40
    bella e per nulla banale...
    arguto Ekips... e profondo.
    ciao L
  • sara rota il 17/09/2007 14:45
    Molto spiritosa ed assai gradita. Bravo Ekips

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0