accedi   |   crea nuovo account

Desaparacidos

Uscite fuori ombre!
Mostrate le mani piagate,
le facce da cicatrici sfigurate.
Non avete razza, ombre!
Non avete più un cuore
eroso da tanto dolore.
Cristalli e monete sonanti
annullano i sogni
e non ci sono canzoni e cantanti,
c'è il silenzio e la memoria,
c'è un dolore opprimente
che intride duramente
l'animo mio straziato,
di fronte a quel che è stato
come l'avessi procurato
oppure patito in un tempo infinito;
facendo parte di un tutto
che ha sublimato il sorriso
ma ha coltivato livore,
triste rancore di una supremazia
tra semplici uguali pieni di idiozia

 

3
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 03/04/2014 10:23
    come sono vere e "forti" le tue poesie zì! Grazie!
  • Anonimo il 24/03/2014 14:32
    stupenda, uno stile tutto tuo e molto apprezzato... complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 24/03/2014 13:26
    Una triste realtà del nostro tempo... Un decanto toccante e di profonda osservazione...

8 commenti:

  • silvia leuzzi il 10/04/2014 22:27
    Raffaelino perdonami se non ti ho ringraziato. Amico dolce e discreto sono contenta che tu abbia apprezzato
  • silvia leuzzi il 10/04/2014 22:25
    Grazie Fabio ancora grazie. Un libro? magari avessi i soldini... speriamo che nelle giurie dei concorsi dove invierò le poesie ci siano commissari che la pensino come te... sarebbe una grande soddisfazione per me. Grazie ancora di seguirmi
  • Fabio Magris il 10/04/2014 22:02
    Cara Silvia... e io mi son perso tutto questo!!! E purtroppo non riuscirò a recuperare tutto, anche se PR ora è molto veloce. Mi è sempre piaciuto il tuo stile e... lo apprezzo sempre più.
    Una raccolta, un libro... non ci pensi???
  • silvia leuzzi il 03/04/2014 11:09
    Grazie a te tesoro per la tua sensibilità e bellezza interiore ed esteriore
  • Raffaele Arena il 25/03/2014 18:22
    Una poesia di denuncia scritta come un grido che colpisce al cuore per la sua efficacia di contenuto e forma.
  • silvia leuzzi il 24/03/2014 22:27
    Grazie, grazie davvero a tutti voi sapete ho conosciuto sia un poeta argentino che uno scrittore italiano che ha pubblicato tre libri di narrativa ma ambientati in Argentina. Ogniqualvolta ci imbattiamo nelle dittature ci troviamo di fronte a questi tristi scenari e ieri come oggi rimaniamo impotenti spettatori. Vi voglio bene a tutti ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 24/03/2014 15:00
    à molto di più che politica...è introspettiva... universale...
  • Vincenzo Capitanucci il 24/03/2014 14:58
    bellissima Silvia... Fatevi avanti ombre.. mostrate i vostri dolori... fatevi avanti ombre... non appartenete ad una razza.. ma a noi tutti..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0