username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ai miei cari estinti

Fisso con i pensieri nel passato
resto a rimembrare ciò che è stato
e a quanto amore voi m'avete dato.

Son qui a meditar cose passate,
su quello che di buono dicevate
e a quanto adesso voi mi mancate.

Colpa forse dell'adolescenza,
io non capivo mai a sufficienza
quanti consigli utili a me dati
fossero da me... mai ascoltati.

Adesso che mai più si può parlare
... riesco più di allora ad ascoltare
e col dono del silenzio mi cimento
a far tesoro dell'insegnamento.

Adesso che mai più voi mi sentite
vorrei parlarvi, se mi consentite,
per dirvi, con il cuore, ciò che sento
e far capire quanto me ne pento.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/03/2014 13:28
    Una tecnica poetica personalistica che esalta la figura e l'ardore dei sempre cari_immortali avi...

1 commenti:

  • Domiziana Gigliotti il 24/03/2014 12:42
    Molto bella. Spesso ci accorgiamo solo dopo quanto erano importanti quei momenti. Un bel poetare. Saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0