PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ore

Ore
che si fan brevi periodi
in giornate
ormai lontane
spente di silenzi
a dare e prendere
forma alla vita
su flutti di parole
che volteggiano d'ardore
ora in campi di riso
che lo stupore
di cuore fa gioire
si flette in anse di respiri
che venti
di ponente
fan gustare

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/03/2014 01:45
    ORE CHE NON TORNANO E AVANZANO TORMENTANDO... QUESTO EVINCO DAL TUO VERSEGGIO

2 commenti:

  • Raffaele Arena il 26/03/2014 14:01
    La vita e' adesso, canta Claudio Baglioni, Carpe diem, cogli l'attimo, tutto il resti e l'inganno della nostrs mente manipolata. Ma queto tuo pensiero poesia mi affascina, delicata, sentits e ben scritta.
  • luigi deluca il 26/03/2014 05:33
    perchè i poeti son sempre "tristi"? Perchè riusciamo, forse, solo noi a vedere attraverso le ombre? gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0