accedi   |   crea nuovo account

Come un gabbiano

Mi siedo
incantata sulla sabbia bagnata dal cielo,
sentendo ancora
parole di un canto
intonare una melodia
del vento,
in un volo che non gli appartiene.
Cerco immagini
di luoghi visti e vissuti
mentre il sole saluta sprofondando nel mare.
Dispiego
le braccia
come se avessi le ali sentendomi libera
di volare oltre l'infinito.
All'improvviso
la brezza della sera
mi riporta in me,
spostandomi i capelli
con un dolce soffio,
lasciandomi solo ricordi indelebili
impressi negli occhi.
*
... Se fossimo
come dei gabbiani di scogliera
su questa vita
pur stanca ogni qualvolta
riprenderemmo
a volare.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/03/2014 13:33
    Espressiva ne la sua saggia sequela... cornice esemplare lo strofato di chiusa...

3 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 28/03/2014 22:26
    Complimenti cara gabianella di vita!!!! "Cerco immagini di luoghi visti e vissuti" in attaesa che la brezza della sera ci riporti in noi!!!!!
  • gianni castagneri il 28/03/2014 17:13
    bella poesia come del resto bella l'immagine del gabbiano!
  • loretta margherita citarei il 28/03/2014 15:36
    molto bella la chiusa, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0