username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'amore

L'aspettava fin quando tornava
e se lo stringeva, se lo baciava
era sempre con lui,
con calore incredibile,
per un bene impensabile.
Li tutti i giorni scrutava lontano,
più in là dei binari, oltre il visibile
viveva del treno d'un cenno di mano,.
un amore indicibile.
Un dì non tornò, non si fece più vivo.
Attese ore e ore, attese per anni
per bene e fervore, per fede e amore.
Sfinito d'angoscia e di dolore
Crollò, fu la fine e morte lo prese.
No, non vi parlo d'un essere umano,
queste tal cose per lui sono vane,
vi parlo del cuore, vi parlo d'un cane
che per amore muore anche di fame.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Centrone Stefano il 12/04/2014 15:59
    Ho sempre pensato che l'amico dell'uomo è insostituibile, perché dimostra sempre il fatto d'essere l'unico amico vero. Molto toccante...!
  • Nicola Lo Conte il 07/04/2014 15:56
    Il vero Amore è come lo descrivi, puro, che nasce e vive nel cuore.
  • Rocco Michele LETTINI il 01/04/2014 17:12
    TENERAMENTE TOCCANTE NE LA SUA PROFONDA SEQUELA DAL CUORE FIRMATO... PER UN CUORE DI UN CANE (MEGLIO D'UN AMICO)...
  • Anonimo il 01/04/2014 16:29
    Tenero poetare che loda il sacrificio del vero amico dell'uomo.
  • Anonimo il 01/04/2014 15:39
    La sua poesia, mi ricorda un film che ho visto, tratto da una storia vera, molto emozionante e commovente.
    Era la storia di un cane che si recava ogni giorno, per quasi dieci anni, ad attenderlo, invano, alla stazione in cui l'uomo prendeva il treno per recarsi al lavoro.
    La sua poesia è molto bella e fa riflettere.
    Bravo, Ugo.
  • Maurizio Cortese il 01/04/2014 15:28
    Assolutamente emozionanti questi versi di Ugo Mastrogiovanni, di una purezza di sentimento che ristora l'animo, di questi tempi. Le continue allitterazioni rendono musicali le immagini, che in un crescendo drammatico uniscono la fame e la morte.
  • Anonimo il 01/04/2014 14:53
    Un brano ispirato ad un fatto reale, in cui la fedeltà dell'animale verso l'uomo è tale, da essere un insegnamento per noi umani su quello che dovrebbe essere il vero significato del termine "Amore.
    Estremizzando e ampliando il significato, chiamerei tutti a riflettere sul fatto che, se un cane riesce ad amare l'uomo, anche quando viene, da lui, bistrattato e malmenato, figuriamoci se Dio può non amare l'uomo, sua creatura, anche quando si ribella contro di Lui o contro i suoi stessi simili!
    Ma quest'ultima è solo una mia riflessione, suscitata dalla sua poesia, Ugo!

10 commenti:

  • Domiziana Gigliotti il 07/04/2014 12:44
    Un testo ben scritto, molto intenso e profondo. Mi sono commossa. Saluti.
  • Mario Bruno (Ciancia) il 05/04/2014 14:24
    Con questi tuoi versi, pieni di poeticità, sei riuscito a farmi
    commuovere per la tua grande capacità espressiva
    che apprezzo molto.
    La mia stima nei tuoi confronti cresce sempre più
    ogni volta che ti leggo.
  • nicoletta spina il 02/04/2014 11:00
    Non ci crederai ma ho gli occhi lucidi, ma forse lo puoi immaginare perchè sai quanto io conosca l'amore incondizionato di quel grande amico che è il cane. Versi egregiamente espressi con alta poesia, la penna viene dal cuore e sempre grande è la mia stima per te. Grazie
  • Ellebi il 01/04/2014 23:39
    Una poesia magistrale sulla devozione di taluni animali verso l'uomo, devo anche dire che condivido in questo contesto il commento perfettamente pertinente di Salvatore Liguanti su questa poesia. Non posso nascondere tuttavia, di essere parecchio perplesso su certe associazioni di animalisti che sembrano innalzare gli animali a livelli umani. Un saluto
  • Anonimo il 01/04/2014 21:16
    veramente formidabile : descrive il tenero amore di un cane per il suo padrone che un giorno non torna. davvero meravigliosa e commovente
  • loretta margherita citarei il 01/04/2014 20:02
    verissimo, ma nn solo i cani ma anche i gatti e tanti altri animali, loro hanno un 'anima, piaciutissima ugo tvb
  • Alessia Torres il 01/04/2014 19:29
    I tuoi versi mi ricordano tanto il cane Hachiko nel film con Richard Geere... Una storia bellissima e commuovente e che hai ben reso nella tua bella compozizione!
  • gianni castagneri il 01/04/2014 16:36
    toccante, anche e soprattutto per chi conosce l'amore e la dedizione di un cane!
  • Maria Teresa il 01/04/2014 15:40
    Toccante.
    Versi che emozionano e fanno pensare...
    fanno pensare all'amore incondizionato che i nostri amici a 4 zampe nutrono per noi. Dedizione ed affetto profondi che li porta anche a lasciarsi morire se il padrone li lascia o viene, addirittura a mancare.
    Come non condividere, inoltre, i commenti di chi mi ha preceduta!
    Bravo e complimenti, Ugo.
  • Chira il 01/04/2014 15:10
    Che dire Ugo?! Emozionante e da manuale di poesia eppure... ho conosciuto anche coppie umane che non hanno retto alla dipartita dell'altro, chi nello stesso giorno chi dopo pochissimo tempo e si muore di dolore.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0