username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ombre Cinesi

Penombra incita all'ammutolimento,
la stessa polvere ha il terrore
d'innescare il movimento.
Il suono cucito dal filo spinato
prova a gridare ottenendo
uno strano effetto:
Si riflette nelle mura invecchiate
l'ombra ambigua
d'un immenso coccodrillo.
Non teme l'illusione dell'apparir
e intanto lui tenta
d'addentar la piana immagine;
ma le onde sonore disequilibrate
non mantengono desto alla parete
l'innocuo carnefice.
Lo vedo che scivola giù
quando gli occhi guardoni
emanano troppa luce..
Neanche le immagini trasmettono più,
e nell'ombra ben vedo
che perde la mascella.
Mio gigante spaventoso
più non assaporerà
nutrimento alcuno.
Persino la nuova luna
fissa, risplende in ogni figura:
s'è assopito il candido chiarore
e più non posso giocare
a Comunicare
con le ombre cinesi
sulle pareti
dove il baratro dell'instabilità
ha inizio

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/07/2015 19:05
    La trovo semplicemente sensazionale.
  • roberto caterina il 03/04/2014 19:35
    Comunicare con le ombre cinesi come inizio di instabilità, una bella immagine...

1 commenti:

  • Alessandro il 04/04/2014 13:30
    Tra realtà e follia, un linguaggio codificato per farsi strada. Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0