accedi   |   crea nuovo account

Ripensamenti

Ci sono giorni in cui
tutto si dipana
la matassa ingarbugliata
trova un capo
per fortuna o per destino
si srotola il filo
Come uno scoglio
infrango le onde
non aspetto il riflusso
che dolcemente sale
e trova una ragione
ma mi ergo
fermo a difender principi
mi brucia
la parola tagliente come spada
che stride, sbatte
su ferite ancora aperte
sempre la parola
solo lei
è un balsamo
che cura le ferite
che mostra l'altra faccia
e allora vedo
vedo l'errore
esser rigidi è peccato
come un gigante solitario
corpo estraneo
al fluire naturale delle cose

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 05/04/2014 23:26
    Vero, a volte un enigma si decifra dopo anni, e può essere un dolore, una separazione, un incontro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0