PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'addio

L'addio alla stazione non lo scorderò
"Mi sento al buio" dicesti
Lou ti alzò il bavero
ti strinse le mani gelate
ti avvolse il vapore del treno
Poi fu la notte più nera
solitudine
fu la follia
era lei il tuo superuomo
solo lei
mio amato Fritz

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • silvia leuzzi il 07/04/2014 08:50
    Ecco così capisco meglio grazie Ciro
  • Alessandro il 06/04/2014 22:21
    Di difficile comprensione in alcuni punti, ma apprezzo il clima surreale.
  • ciro giordano il 06/04/2014 22:21
    È una scena del film" aldilà del bene bene e del male"di Liliana Cavani, l'addio tra Nietzsche e Lou Salomè, suo grande amore non ricambiato... Un episodio che mi colpì, da allora, e sono tanti anni ormai, la mia passione per il filosofo.. un grande abbraccio Silvia, e grazie
  • silvia leuzzi il 06/04/2014 22:06
    Posso dirti che l'ho compresa poco? Però mi intriga con quell'immagine di un addio, di quelli da film americani che si vedevano in bianco e nero quando ero bimbetta. Sei forte Ciro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0