PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Schegge

Un giorno cadde
e si frantumò in milioni,
miliardi di microscopiche schegge.
Un alito di vento le raccolse,
le trasportò dolcemente nel tempo e nello spazio
per lasciarle cadere
ad intervalli regolari
sulla Terra.

Il giorno si fa notte
e la notte torna giorno
mentre un nuovo uomo,
una scheggia del Creatore,
fa la sua comparsa in questo mondo.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Aldo Occhipinti il 06/09/2008 00:35
    che bella visione della creazione! Schegge, si, questo siamo, schegge di un tutt'uno che mai scopriremo chi è o cos'è!
  • Riccardo Brumana il 17/09/2007 22:56
    ... e con l'amore germoglierà, crescerà, e grande come quercia tornerà ad esso... molto profonda Stefano... molto profonda.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0