accedi   |   crea nuovo account

Amarezza

Adesso che sono qui
non c'è stato un altro momento
tra i respiri del buio.

Sto fermo sulla soglia
come un fantasma
mentre il fruscio scivola sulle pareti.
Un punto luminoso
fa grandi giri e si avvicina
solitario, lento
senza dare spiegazioni.
Immagini riflesse sul velluto.

Le pieghe hanno ali e scendono
e salgono in coro e le ombre
schizzano fuori come schemi veloci.

Sono qui con questo punto luminoso
un po' sbiadito e freddo.
Forse mi sta tornando l'amarezza.

 

2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 08/04/2014 23:12
    Come una luce che si affievolisce, non saper trovare né indicare la rotta. Memorabile la terzina finale, che con quel "forse" presenta una punta di feroce autoironia.
  • Vincenzo Capitanucci il 08/04/2014 10:15
    Molto bella Sergio.. sbiadito e freddo... mentre un fruscio di Vita... scivola sulle pareti.. disegnando un coro di ombre..
    ...
    uno stato d'animo che abbiamo conosciuto Tutti.. o quasi..

3 commenti:

  • Anonimo il 08/04/2014 16:30
    Poesia che esprime lo stato d'animo del momento.
    Bella, soprattutto la chiusa.
  • loretta margherita citarei il 08/04/2014 11:29
    bella e intensa poesia, ben descritto lo stato d'animo provato
  • karen tognini il 08/04/2014 07:37
    Molto bella... un punto luminoso come un pensiero una volta caldo ma adesso intiepidito quasi freddo...
    Malinconica poesia... ben scritta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0