accedi   |   crea nuovo account

COINCIDENZE 1

Ti ricordi di me?
Mi hai dato il tuo numero
L’altra sera
In quel bar..
Eri con la tua amica
“Eva” se non mi sbaglio..
Eri così triste..
A volte…
Ridevi..
Ma i tuoi occhi
Grandi e luminosi
S’oscuravano di colpo..
Li ho sentiti, sai
Quei tuoi momenti..
La tua sciarpa
Rossa
Impregnata, satura
Del tuo profumo...
Non lo dimentico
Quel profumo…
Scusa
Sono le 4, 00 del mattino
Sono stanco
E ti sto scrivendo..
Disturbando…
M’è rimasto addosso un tuo capello
Volato chissà come
Sulla mia maglietta..
L’ho visto..
L’ho preso…
Sembrava oro..
Un filo d’oro..

Saranno quattro pagine di messaggio
Forse t’ho intasato la memoria..
Allora..
Vorrei…
Vorrei rivederti..
Se tornerai in quel bar..
Se vorrai..
Se ricordi…

Io ricordo..
Le tue parole..
Le tue labbra nel pronunciarle
E i brividi e il senso di cedimento
Quando le ho sentite..
Grazie
Comunque
Per quegli attimi
D’intensa emozione..

Forse so chi sei..
E chi sono io
Lo sai anche tu…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Anonimo il 12/10/2007 09:55
    piaciuta
  • laura cuppone il 24/09/2007 00:30
    sono contenta che possa anche divertire, in un certo senso...
    la libertà d'interpretazione è sacra...
    ciao L
  • Anonimo il 23/09/2007 23:10
    Bè lascia molto spazio all'immaginazione e questo mi piace e mi diverte!
  • laura cuppone il 20/09/2007 16:33
    carissimo Vittorio, volevo evitarti tutto questo ma mi ci costringi...
    la prossima volta che mi mandi un messaggio alle 4, 00 e non ti rispondo per niente non te la prendere... ok?
    in quel bar non si capiva niente ed eravamo fuori entrambi...
    era un bar o la sagra del verduzzo?




    per tutti quelli che leggono... naturalmente la mia poesia è inventata, Vittorio è il solito... e io gli ho risposto e basta...

    cambio numero però...



    ciao
    L
  • Aniello Nello De Vivo il 18/09/2007 05:12
    se è pura invenzione sei davvero brava, è giusto che la poesia non sia solo un espressione di sentimenti empirici ma anche creazione come pura invenzione, immergendosi in sentimenti veri che non nascono da causa esterna ma dall'immaginazione, è spettacolare riuscire a fare ciò.
    dopo essermi fatta un idea di te, i tuoi lusinghevoli complimenti assumono ancora maggior peso.
  • laura cuppone il 18/09/2007 00:20
    questo "vaneggiamento" notturno è solo pura fantasia.
    ma mi piacerebbe pensare che l'amore possa nascere in qualcuno in pochi istanti... come un "riconoscersi"..

    grazie a tutti..
    ciao L
  • Cinzia Gargiulo il 17/09/2007 23:59
    Sembra quasi di assistere a questo incontro!!
    Bellissima descrizione carica di forti emozioni...
    Brava!!
  • Riccardo Brumana il 17/09/2007 22:51
    un incontro, uno sguardo e bumm, la vita non è più la stessa... ah l'amore...
  • Giovanni... il 17/09/2007 21:36
    Ciao... sei sorprendente... brava.
  • Claudio Amicucci il 17/09/2007 14:54
    Buona Laura.. la descrizione di sensazioni.. gli occhi.. il profumo.. il capello... voglia di romantica evasione.. Buona trama per un romanzo: leggiti il mio "Foto d'autore". Ciao Claudio
  • sara rota il 17/09/2007 13:57
    La visione di un incontro romantico anche se forse già finito... nel ondo dei ricordi la sua "vita" però durerà per sempre. Bella.
  • laura cuppone il 17/09/2007 13:52
    grazie per il suggerimento...
    potrebbe essere un'idea...
    ma credo che mi piaccia così...
    ciao grazie
    L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0