accedi   |   crea nuovo account

Il fantasma di natale

Sei tu il mio fantasma di questo natale
dalle luci colorate
dispensatrici di un artificiale calore
natale che inesorabilmente diventa:
una stella di natale che avvizzisce
sempre che sia mai fiorita.

Sei l'uomo troppo idealizzato
l'acqua troppo cristallizzata
chimera che inseguo ancora nei miei sogni.
Ho come l'impressione che il rivederti
potrebbe rompere il giocattolo
un puzzle che perde pezzi.

Sei il tuo viso bello e sano
che brucia come un addio
, e questo passato è tutto mio,
quindi,
me lo gestisco come meglio credo io.

Sei tu il treno che prendo
con la speranza/paura
di rivederti
il fantasma
di tutti i miei
tristi/epici
natali.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/04/2014 13:04
    Un fantasma sottile come un fremito, come un'idea, come un cristallo sul quale specchiare le proprie paure e debolezze... Fri dolce Fri le tue liriche sono piene di un sentimento dolce che non è mai smielato languore, cuore e dolore ( quello lo sai non lo reggo ahahhahhahha tvb )
  • Anonimo il 10/04/2014 12:25
    Buona <PASQUA>, Fri!!! Vera

3 commenti:

  • Alessandro il 11/04/2014 21:37
    Bellissima l'ispirazione alla favola Dickensiana. Piaciuta
  • frivolous b. il 10/04/2014 13:17
    grazie zì apprezzatissima!... vera qui era fin troppo facile però!
  • Anonimo il 10/04/2014 13:04
    sono la zia uffa sto sito

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0