accedi   |   crea nuovo account

Ed ancora Pasqua

Ed ancora Pasqua
ed
ancora Natale

ed
ancora primavere estati autunni ed inverni

sempre
ogni anno
a festeggiare le solite feste e le sempre più usurate stagioni

come
se il tempo
tra giorni e notti
si fosse immobilizzato

o
se ne fosse volato via

lasciandoci
in un ciclo

dove
non sappiamo più

tra nascite e morti infanzie e vecchiaie

trovare
una via d'uscita

verso
un nuovo

sorprendente
risorgere

che non sia sempre un inesorabile ritorno

ad un giorno troppo simile

per sapore
ed
amarezze

a quello di ieri

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • francesco contardi il 13/04/2014 07:05
    è compito nostro far si che sia Nuova Pasqua o Nuovo Natale anziché Ancora Pasqua o Ancora Natale!!! ciao Vincèèè
  • Anonimo il 12/04/2014 18:01
    Solo Noi possiamo far nuove le cose vecchie... Solo Noi.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/04/2014 13:21
    UN SUSSEGUIRSI ALL'INFINITO PER VOLERE DIVINO TRA GIOIE E DOLORI... QUESTO IL NOSTRO PASTO VINCE'... DOVEROSA LAMENTELA...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0