accedi   |   crea nuovo account

La resa

(La senti la carezza
del mio sguardo
che di vertigine e desiderio
ti percorre i fianchi?)

È chimica cerebrale
che febbricitante sale
quest'alchimia dei cuori
e delle pelli.
Non serve a niente
negare che ci sia.

Si insinua un pensiero possessivo
tra i meandri e gli alveoli
del tuo ventre
dove io riposerei
e tu ancora mi vorresti.

(Sei mia,
e mentre ti arrampichi
sui bla, bla, bla
dei muri da varcare
un "no" deciso
ti muore sulle labbra).

 

0
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 13/04/2014 08:24
    Una resa che sa di desiderio.. Piaciuta buona domenica delle Palme
  • francesco contardi il 13/04/2014 07:03
    piaciuta, davvero bella Alessandro

2 commenti:

  • Mara il 13/04/2014 08:55
    Molto belli e veri questi tuoi versi... bello arrendersi all'amore!!!
  • gianni castagneri il 12/04/2014 17:58
    ragione contro desiderio... molto bella!