PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eclissi

Come al tempo di un'eclissi
sono il sole che dà luce
e per un lungo istante
vengo oscurato dalla luna,
la mia segreta amante,
così lontana, così vicina;
in un attimo tremante,
che non fa più paura,
i nostri occhi si incontrano.
Dare luce agli altri non ha più senso...
Se non posso vederti, se non posso averti,
aspetterò esitante
un'altra eclissi.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • francesco contardi il 13/04/2014 11:15
    Il nostro tempo è nullo di fronte l'universo... l'eclissi come attesa dell'amore. se non posso illuminare d'amore aspetterò un evento che mi dia luce prima o poi!

4 commenti:

  • Fabio Solieri il 03/05/2014 07:02
    Nei messaggi ti esortavo a scrivere ancora e soprattutto insisti con la poesia
  • Alessandro il 15/04/2014 22:59
    Eclissi come attimo d'evasione, l'unico in cui può mostrarsi il sentimento. Versi di fervente attesa.
  • Anonimo il 13/04/2014 21:15
    bella e sentita un elegante verseggiare...
  • Fabio Solieri il 13/04/2014 13:16
    Di una freschezza sconcertante, piacevole e amabile nella sua semplicità, saranno felici i poeti che considerano la luna la loro mamma di sapere che babbo potrebbe essere il sole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0