PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'attesa

Strade percorribili, puntualmente a ricordar un sorriso.
Tornerai un giorno, attraverso nuove forme, nuovi volti,
forse si aspetta cosa, forse si aspetta dove,
eppur tutto si ha perche' e' proprio in quell'attesa
che comprendo che ci sei, nella non materia capire che t'amo e t'amero'
su di un viale alberato uso i miei mormorii, ascolto le mie passioni,
amo le mie paure e allora anche quel viandante è vivo attraverso orme
portate via dal vento, presente dove, con chi, e allora
la notte scende accompagnata dall'aria,
fra acque silenti torno sui miei passi attraverso errori
sentire l'ultimo abbraccio e comprendere cio' che è importante,
cio' che non si vede, cio' che si percepisce.
La notte scende imponente sui miei pensieri,
alzo la testa eppur tutto si muove.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 15/04/2014 22:42
    Carina ma ti suggerirei di redistribuire i versi: così sono pericolosamente vicini alla prosa.

1 commenti:

  • Rossano il 15/04/2014 12:38
    Bella e introspettiva questa Tua. Si deve leggere più volte per apprezzarne lo spirito, comunque dice qualcosa e fa pensare. Bravo cristiano.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0