PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Si fa tardi

Raccolgo, il mio sguardo
che ti ha vestita, stanotte
mentre il mattino sbadiglia ancora
m'induce, ad attardarmi qualche attimo ancora
l'aroma del tuo respiro che, muto racconta
di una notte troppo breve e insonne
irripetibile
gabbiani, disegnano parole d'addio e
le gridano al primo sole che abbaglia
gli ultimi brandelli di notte
relegati, sotto i vagoni di quel treno
che mi porterà lontano
da Te...

 

0
9 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Greca Cadeddu il 17/05/2014 08:09
    Versi di profonda intensità: un distacco che, non necessariamente, significa "addio". Complimenti!
  • Alessandro il 17/04/2014 19:31
    Bella, si nota anche un uso sapiente della punteggiatura: le virgole iniziali, con le loro brusche pause, simboleggiano evidentemente l'ansimare di una passione appena estinta. Bellissimo quel "mentre il mattino sbadiglia ancora". I miei complimenti.

9 commenti:

  • ignazio de michele il 19/04/2014 09:01
    Alessandro, onorato di siffatto commento. grazie
  • ignazio de michele il 17/04/2014 10:48
    Teresa... azzeccata riflessione la Tua. grazie. ciao
  • ignazio de michele il 17/04/2014 10:47
    Carla... sempre di gran conforto i tuoi interventi. ciao e grazie.
  • ignazio de michele il 17/04/2014 10:46
    Chira... ottima disamina... grazie e ciao
  • ignazio de michele il 17/04/2014 10:45
    Lò... sempre grazie della Tua presenza... ciao
  • Teresa Pisano il 17/04/2014 06:14
    Effige di una notte breve... il tempo inesorabile riconduce al proprio tempo, a quel treno, lontano, ma il ricordo di emozioni intense ti rimane inciso nell'anima, forse per sempre...
  • Anonimo il 16/04/2014 19:40
    una notte per racchiudere tutto l'amore ed il desiderio forte da lasciare nel ricordo dell'amata, sino al prossimo e desiderato incontro... un bel verseggio complimenti sempre caro amico
  • Chira il 16/04/2014 19:02
    Gli amori lontani sono i più sofferti ma danno tantissimo: quando finalmente si è vicini il desiderio tanto contenuto esplode fino... alla prossima volta. Bellissimi e sentiti versi!
    Chiara
  • loretta margherita citarei il 16/04/2014 16:18
    bellissima, amico caro, auguri di cuore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0