accedi   |   crea nuovo account

Segreto

Trucioli di gomma
che nascondono un destino;
di nuovo un foglio bianco
troppo vuoto di parole;
corroso dalla vita è lo scrittore,
dentro sente tanto il cuore
tuonar nel petto rimbombante;
chiede ancora venia la matita
di lacrime nere insanguinata:
il poeta come spada l'ha sguainata
per scaricare la sua mente affaticata,
sollevarla dal pesi d'un amore
morto di notte e rinato col sole.

S'avvicina alla finestra
scruta attento quella strada
vede il vento, una ginestra
verde stento in terra rada,
corre il guardo al litorale
canta il sogno d'una vita:
risuona nell'azzurro un temporale
rombo di tuono, tempo di partita,
alza tremante e dolente una mano
asciuga il vetro una goccia di pioggia
mentre il sole s'asconde nel grano
una lacrima sul verde si poggia.

Rincorrono i bambini i loro sogni
stelle di carta in un ciel di cobalto
cadranno forse un giorno e un desiderio
dalle labbra dei fanciulli volerà
e quando la notte annegherà il cobalto
voleranno su, ancora più in alto
se quegli uomini rincorreranno
i loro sogni di libertà.

Due ali ha il pensiero,
ma l'uomo ne è negato:
tenendosi un segreto
apre un bivio sull'eternità:
da una parte c'è un bambino,
quello sei tu,
dall'altro un sol uomo
che chiede di più.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/04/2014 18:13
    Un insieme di immagini che sottendono una riflessione circa la realtà, gli stati d'animo e i passaggi esistenziali dell'uomo.
    Molto significativa.

2 commenti:

  • Anonimo il 21/04/2014 17:51
    Tutta la vita siamo un po' bambini, un po' uomini o donne... Crescere è faticoso, ma è tutta la nostra ricchezza. VERA. Auguri, Luca, di vita AUTENTICA. Vera
  • loretta margherita citarei il 20/04/2014 18:01
    apprezzatissima buona pasqua

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0