accedi   |   crea nuovo account

Obbedienza

Lo Filio de l'Omo
ne li occhi mei
sbirciando
me disse:
Con la tua croce
seguimi.
Ed io co' lo peso
de lo legno
su la groppa,
per compagnia
Fra Dolore,
fracicato
de acqua e sangue,
passo dopo passo,
andai,
eppure
se a quattro zampe
vo,
rieccomi
fra voi
amici mei,
più tosto de prima.

 

3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/04/2014 16:38
    FELICE RITORNO DON... E RESTARE STAVOLTA È UN OBBLIGO...
    MIRABILE COME SEMPRE...
  • Vincenzo Capitanucci il 25/04/2014 16:26
    ben tornato Don... da un momento sicuramente difficile... quel Tosto... mi fa paura...
  • Anonimo il 25/04/2014 12:31
    Mi raccomando, Don, che sia un "tosto" di qualità, non di quelli per colpa, più che per merito dei quali, le persone ci evitano... Hai notato il "ci"?!... Vedi? mi ci metto anch'io a tenerti compagnia e, credimi, lo dico sorridendo: non si può essere simpatici a tutti. E, se ben rifletti, nemmeno ci converrebbe sempre, non ti pare?...

4 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 28/04/2014 15:13
    Ben tornato!!!...
    Sul tuo essere tosto, mai ho dubitato.
  • Emiliano Francesconi il 25/04/2014 16:47
    Ben tornato, un salutone!!!
  • Anonimo il 25/04/2014 15:55
    sno contenta bentornato... di cuore
  • Ellebi il 25/04/2014 13:33
    E anch'io ti dico: bentornato Don. E sei tornato con il "botto" di una ottima poesia, così come, per l'appunto, si addice a un poeta. Contento del tuo ritorno ti saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0