accedi   |   crea nuovo account

Viva sottotetto

Motori rombano sfrecciando
lontano, in autostrada
par pista da corsa...

veloce passaggio di freccie treni
locali in ritardo veloci che pare
sbandino ad ogni sobbalzo.

E piccioni tubano
natura sottotetti e ovunque

al cambiare lento della luce
da giorni a sera per moto

terra e sole. Come acqua ubbidisce
alla luna (noi), si ritira per la bassa marea

e supersonici aerei scardinano,
questo già precario ma merviglioso
equilibrio, che nel ricordo

dei suoni religiosi apocrifi di pace,
che ci riportino in pace.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 29/04/2014 06:35
    Vivere sotto il tetto per cercare il momento di poter volare di nuovo liberi.. In un cielo privo di pericoli... Bella metafora di vita
  • roberto caterina il 29/04/2014 02:58
    Carina l'idea del sottotetto come spunto per una visione del mondo fatta di un precario, ma meraviglioso equilibrio (ci sono un po' di refusi...). Ciao.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/04/2014 22:45
    Tanti decibel in più ci tolgono la nostra pace e la nostra pazienza... HO APPREZZATO UN VERSEGGIO DILIGENTEMENTE COSTRUTTO... IL MIO ELOGIO RAFFAELE

1 commenti:

  • Anonimo il 29/04/2014 06:59
    bella raf in forti e setite metafore... un abbraccio amico caro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0