accedi   |   crea nuovo account

Cent'anni di solitudine

Avrò forse finito il mio tempo
perché in questo eterno silenzio vedo il nulla
Non dissi che "avevo sentito dire che,

l'uomo non muore perchè deve

ma solo perché vuole."
Eppure mi ritrovo qui
in questo lasso di tempo
a capire e ricordare
"Cent'anni di solitudine "fatto d'amori e di guerra.
"Sono scampato da tante piaghe e catastrofi "
"sopravvissuto alla pellagra in Persia
al terremoto di Sicilia
e a un naufragio di massa nello stretto di Magellano"
Eppure sono qui..
ad osservare l'unica cosa che mi mancava
la morte.
"Il mondo avrà finito di scoglionarsi"
perchè" io che oramai faccio parte dei morti
non torno più
perchè non sopporto il peso della coscienza"
... e voi,
inutili viventi
continuiate a vivere come gli asini.

 

0
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 29/04/2014 15:56
    Non sopporta il peso della coscienza chi mai ne ha scoperto l'immenso tesoro.
  • Sergio Fravolini il 29/04/2014 13:48
    ... . perchè non sopporto il peso della coscienza.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/04/2014 13:21
    Un attacco per insegnare ad amarci in vita... altrimenti resterebbe negli anni solo un ragliar d'asini...

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0