accedi   |   crea nuovo account

Venere

-non c'è pagina
non c'è rigo
dritto o storto che sia
nel grande libro dell'universo

che sia stato scritto a caso

non a caso il nostro piccolo pianeta azzurro

è posto
tra Venere e Marte tra Amore e Morte-

Venere
uscì dalla notte dei suoi lunghi capelli neri

come un'onda trasparente da un lussureggiante fertile mare

la nudità della sua pelle bianca
una perla
di folgorante bellezza

montagne e valli e lisce pianure vulcaniche adornano di calore gli occhi del suo corpo

ogni suo passo sulla spiaggia del tempo
suscita in noi un'onda di emozione
e
amore ci avvolge in un profumo di passione

avvicinatasi al nostro orecchio sussurra
se vuoi essere il mio amante devi essere forte ricco e spietato di razzie come un dio della guerra

da quel giorno la Terra visse tra terrore e paura e non ebbe più pace

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Buon Venerdì a Voi Tutti...


2
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 02/05/2014 22:56
    si molto bella Vincenza profonda e fine porta a farti ragionare
  • Caterina Russotti il 02/05/2014 12:43
    Molto bella Vincenzo... Un'analisi profonda di quel che ci circonda oggi... Un mondo femminile che a volte, non rispecchia la vera femminilità.
  • Anonimo il 02/05/2014 12:11
    Sono tante le veneri, oggi, ammirate per la loro bellezza esteriore, che fanno nascere un mare di guai e che provocano tante guerre.
    Io preferisco pensare ad una Venere il cui aspetto sia espressione di qualcosa che ha dentro e che produce piacere e armonia.
    Del resto, vener dì è il giorno più desiderato e più piacevole di tutti... e marte dì è distante... lasciamolo là.
    Bellissima Vincé!
  • Rocco Michele LETTINI il 02/05/2014 08:18
    LA DEA DELL'AMORE CHE PORTA SCOMPIGLIO IN UNA PUR VERA REALTA'...
    "se vuoi essere il mio amante devi essere forte ricco e spietato di razzie come un dio della guerra"...

    È LA VENERE DI OGGI NITIDAMENTE ZOOMMATA... UN PAPARAZZO ATTENTO STAMANE VINCE'... IL MIO AUGURIO DI UNA GIOIOSA GIORNATA...

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 02/05/2014 17:21
    venere e marte si amarono a lungo però, molto bella cap
  • Teresa Pisano il 02/05/2014 15:59
    Il Diavolo si fa Angelo di luce, Venere di bellezza e appagamento dei sensi, desiderata-o, amante perfetto-a. Ma per si' tanta voluttà , piccolo essere di questo pianeta terra, devi essere ricco, forte avido-egoista quanta basta. Cosa ti vendi? LA PACE
    Bella metafora, attualissimo ritratto di realtà conosciuta.
  • eleonora il 02/05/2014 08:56
    molto bella e purtroppo vicina alla realtà...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0