username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Chiesa in festa

Parto in volo di pensiero
e trafelata arrivo a Roma.
Nella piazza S. Pietro, già adorna
di scultorea bellezza,
già sventolano gli striscioni
variopinti.
Ma un forte soffio di vento
li scompiglia,
li separa
infine li unisce
in unico arcobaleno
di colori che, quale setoso
drappo d'amore,
esprime i mille volti
del mondo.
Un biancore luminoso
mi raggiunge,
mi afferra
trascinandomi
in vortici di gioia.

 

1
7 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 08/05/2014 10:09
    Bel poetare davvero, al di là del contenuto, ch'eppure ha un significato profondo. Complimenti davvero!
  • ciro giordano il 02/05/2014 22:42
    condivido quanto detto da te Vera, io in "canonizzazioni" ho detto dei miei dubbi, ma si può dire che nessuno ha letto quanto ho scritto, si vede che è molto più facile unirsi al coro
  • Anonimo il 02/05/2014 22:00
    Mi dispiace rovinarvi l'esaltazione religiosa... che purtroppo è spesso effetto di profonda disinformazione: sono diversi e gravi i motivi per i quali Giovanni Paolo 2° non può proprio essere ritenuto un santo... Si sono levate già molte proteste da parte di chi conosce particolari della sua vita, anche pubblica, che con la santità proprio non sono compatibili. Senza dire che questa faccenda del dichiarare sante le persone è un mettersi al posto di Dio. Diverso -e molto più autentico- lo spirito con cui, localmente, il popolo acclama, a volte, spontaneamente, qualcuno per bontà particolari di cui è stato diretto testimone. Sinceramente, mi sono meravigliata, trattandosi di una iniziativa di papa Francesco... ma chissà quante altre cose finirà col non riuscire ad evitare nella sua Chiesa, così com'è attualmente.

7 commenti:

  • AlfaCentauri il 08/06/2014 15:08
    il comm dell 15. 06 è mio. il sito va in pappa quando si trattiene troppo la pag per scrivere! SALUTI!
  • Anonimo il 08/06/2014 15:06
    al di là delle santificazioni o dei luoghi dove i cristiani si riuniscono in preghiera... (ALTRi ARGOMENTi) - MOLTI dei quali nn sono consoni all'umiltà insegnata da Gesù...

    credo che se Cristo tornasse, oggi, farebbe in s. pietro e dintorni, peggio di ciò che fece con i mercanti cacciati dal tempio...
  • Anonimo il 06/05/2014 20:21
    ROSARITA, i messaggi sul profilo non esistono più e quelli privati mi arrivano spesso vuoti.
  • Anonimo il 03/05/2014 17:01
    Ciro, io ti ho commentato.
  • Anonimo il 03/05/2014 17:00
    Cara Rosarita, io sono stata educata da persone rigorosissimamente cattoliche, ma talmente credo in Dio, e Lo amo, che ho sentito il bisogno profondo di costruirmi una Fede veramente convinta, libera, autenticamente MIA. Questa Fede cerco di vivere, ma non riesco a farlo osservando rigorosamente le religioni, anche se di tutto, quindi anche delle religioni, amo cogliere ciò che considero Bene. Amo Gesù, il tanto di meraviglioso che ci è giunto di Lui, ma non tutto ciò che gli viene <messo in bocca>, quando lo trovo in profondo contrasto con l'essenziale del suo messaggio; ad esempio, l'inferno eterno, ma non solo. Io sono convinta -ma lo ha detto, nota bene, ultimamente, anche Papa Francesco- che Dio non si manifesti in un modo solo, bensì in modo che ognuno -ognuno- possa coglierlo, perciò la mia fede non è la cattolica, ma una fede <universale>, nel Dio di <tutti gli esseri che il Bene sinceramente cerchino>. E lo so che anche la fede cattolica vuol essere universale, ma nel senso che vuole raggiungere <lei>, col suo messaggio particolare, tutti gli altri esseri... Si tratta di spirito profondamente diverso!
  • Rosarita De Martino il 03/05/2014 15:42
    Cara Vera, perchè definisci la Chiesa "sua" (di papa Francesco), io invece credo che la Chiesa sia "nostra". Tu per caso ne fai parte oppure sei "un'osservatrice laica?" Io penso che ciascuno di noi può aspirare alla santità, mai definitivamente raggiunta ma sempre in divenire. La Chiesa "voluta da Cristo" istituita con la successione apostolica propone alcuni suoi figli agli onori degli altari perchè li reputa modelli per tutti gli altri. La Chiesa ha il compito non di mettersi al posto di Dio, non può, ma di collaborare con Dio. Anche Madre Teresa di Calcutta, reputata dalla Chiesa una santa, è stata denigrata dai dissenzienti, perchè è più facile criticare e denigrare che vivere la fatica del credere. In attesa che tu mi voglia chiarire la tua posizione religiosa, ti saluto caramente. Rosarita
  • Rocco Michele LETTINI il 02/05/2014 21:04
    È l'atmosfera Vaticana che encomi in un verseggio di giubilo...
    IL MIO PLAUSO...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0