PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Desideri 1

Chiedi al Simposio
Con le gambe incrociate
E una matita in bocca
Chiedi all'Inferno dantesco
Alla Brevitate Vitae
Mangiando dall'ultimo cucchiaino
Pulendo bene il vasetto della curiosità

Chiedi alla lontananza
Alzando gli occhi appena
Sorridendo dolcemente
Alle foglie appena nate

Chiedi ai libri Sacri
Alle figure immobili
Nel gesto lento del mai morire
Alle tele
Alla musica
Alla pioggia

Formula l'unica domanda che non sia quella
Dalla risposta che nessuno ti potrà dare
Ma che tutto ciò che è Bellezza
Potrà mai darti

Chiedi alle tue vene
Cosa sia il Bene
Scorrendo piano dal cervello
Al cuore
E cammina con l'amarezza e il dolore
Con in braccio te stesso
In braccio al tuo stupore

 

0
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/05/2014 12:47
    Mi ritrovo profondamente negli ultimi due versi tuoi.
  • Sergio Fravolini il 03/05/2014 11:57
    ... "alle foglie appena nate". Espressione colorata di un infinito autunno.
  • Anonimo il 03/05/2014 11:27
    Non c'è disillusione e trovo i tuoi versi idonei allo scopo.

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 03/05/2014 15:10
    molto originale, complimenti, apprezzatissima
  • Rocco Michele LETTINI il 03/05/2014 07:33
    Chiedere... per capire l'uomo... e il mondo che lo circonda.
    QUESTO È IL MESSAGGIO CHE HO EVINTO "DAL TUO PUR" VERO LAMENTO...
    SERENO WEEKEND LAURA

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0