PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Laggiù

Laggiù s'infila fra i monti lo sguardo
nel giorno azzurro di settembre
che risente del secco d'estate
nel lago d'acque alle rive abbassato.

Sono le creste come scolpite
dal tempo d'eventi lunghissimo
artista di naturalissimo talento
si slanciano attendendo la neve.

Un vento spinge le vele al largo
e il sole scaglie dà alle onde
tremule e corte verso il tramonto.

Laggiù sosta ha il cuore
breve e lunga d'un attimo
là può dissetarsi d'amore.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0