accedi   |   crea nuovo account

E mi vien di urlare (Non è un acrostico. È un'incazzatura di getto)

E mi vien di urlare

E mi metto a urlare
Ne avrò anche il diritto?

Le uscite mi strozzano
Le entrate?
Ancor quelle
da anni!

I guai sono tanti
I problemi sono assai
E li devo
pur dichiarare.

Stì moduli del fisco
Una rottura
- costante -
Non danno tempo
Non danno deroghe
Non danno respiro
Dan solo
sospiri turbati

E in quindici giorni
dovrò
il dovuto sborsare.

Dal consulente
d'andare
mi debbo apprestare.
Sarà bravo, chissà?
L'altro anno
- sbagliando -
una multa
m'ha fatto pagare.


I miei
(parenti, amici o colleghi)
un soldo
non hanno da prestar.

Forse chiederò
un mutuo
a una banca
strozzina...

E guardo...
E intorno noto...

12

4
5 commenti     8 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/05/2014 07:06
    Un corto eloquente della situazione fiscale in Italia, condito da una nemmeno tanto sottile ironia e da un'evidente amarezza... comune a noi mortali. Propongo di organizzare una colletta per aiutare il "povero" Silvio, ridottosi a guardare gli anziani.
  • Don Pompeo Mongiello il 14/05/2014 13:23
    Son contento di trovarmi altrove, mentre solidarizzo con te e spero che troverai la via. In quanto all'opera è perfetta e ti dico bravissimo!
  • Giulia Gabbia il 13/05/2014 20:19
    Una legittimissima realtà delle cose.. un urlo riflessivo e condiviso
  • Raffaele Arena il 13/05/2014 17:27
    Incazzatura più che legittima. Non ho da aggiungere che la mia solidarietá e dar di matto a chi ti ha dato in giustamente e omertosamente ( con lo stato...) di matto.
  • loretta margherita citarei il 13/05/2014 14:24
    e io pago diceva totò, triste realtà italiana, bravo rocco
  • roberto caterina il 13/05/2014 09:12
    Beh si potrebbe dire che ti è andata bene che hanno sentito il tuo urlo e non hanno pensato che stavi parlando al telefonino. Tempo di tasse e di urli la Primavera si presta a volte ad imbarazzanti risvegli...
  • Anonimo il 13/05/2014 07:43
    Un urlo condiviso e che spero possa essere raccolto dai milioni gi persone oneste che paghiamo le tasse, anche al posto di coloro che, amici degli amici, non pagano un cazzo e, anche quando li scoprono, vengono trattati con così tanto rispetto che neanche le multe fanno loro pagare.
    Ebbene, costoro non sono considerati evasori. Gli evasori sono i poveri disgraziati che possiedono casa e 101 e che magari, in fase di compilazione del 730, fanno solo un errore formale.
    L'illustre sig. Renzi, ci pensi... e la finisca di fare sceneggiate napoletane. La credibilità si conquista coi fatti e fino ad ora non se ne sono visti.
    Bellissimo sfogo Rocco!
  • francesco contardi il 13/05/2014 07:22
    Rocco urliamo tutti insiemeeeeeeeeeeeeeee

5 commenti:

  • Anonimo il 13/05/2014 19:50
    efai bene ad incazzarti sono con te rocco... la rabbia é uscita fuori tramite un urlo arrivato sino a me!!!! bravo bacione
  • Anonimo il 13/05/2014 19:18
    ... e chi non lo sarebbe fuori di sè, Rocco, con tutto quello che sta succedendo! Uno sfogo più che condiviso!
  • anna rita pincopallo il 13/05/2014 12:49
    non sanno far altro che mettere tasse che palle
  • stelsamo il 13/05/2014 11:44
    Beh, il tuo grido è il grido di tanti che si eleva ad un cielo sordo che non vuol proprio sentire... solo chi vive le tue stesse difficoltà, può capire... ogni tanto gridare è liberatorio e ben vengano sfoghi come il tuo!
  • Vincenzo Capitanucci il 13/05/2014 09:12
    niente possedere per niente dover difendere... Ti racconterò un segreto... Michele...(ora non lo è più ) . sono arrivato a quel punto lì... anche per evadere con onestà... da un modulo fiscale..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0