PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Passerà

nel vuoto della mia anima ricontrarsi un dolore insopportabile non riuscire più a fare pace e chiedersi perchè eppure non ero qua, senza sole la caligine offusca i sensi più chiari e le decisioni prese naufragano nella corrente del niente e il sacrificio e l impegno profuso non conta
angelo mio dove sei?
e le parole della nostra storia sbiadiscono nella scena della vita
e tutto si svolge meccanicamente come se ogni cosa fosse già decisa
e non importa quanto o come
il grande sonno ci avvolge nella schiavitù della materia
e la mia anima grida vendetta
ma sono troppo stanco per ricominciare
ora che non ho più ragione
e il tempo a rincorrere il vento è finito
e seduto nel ventre della terra
ad aspettare...
nelle mie tasche solo il silenzio

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • eleonora il 29/05/2014 09:52
    molto bella e sentita, argomento toccante.. complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0