accedi   |   crea nuovo account

L'Aquilone Azzurro

Sono
l'aquilone
di un bambino gioioso

che non teme né fulmini né pioggia

quando
corre su prati fioriti di sole

tenendomi
per mano

volo

ma
se si ferma nel grigiore
di un non vento

precipitando
a terra

cado

a volte
inventandomi troppe acrobazie
gli sfuggo di mano
perdendomi
quasi sempre
fra i rovi del bosco

se espando
il mio tessuto colorandolo con l'azzurro cielo vissuto nel suo sorriso

sono io
a sollevare lui

ed
entrambi
aggrappandoci a quel filo di vita che in amor ci unisce

balliamo
nel vento

su un piano di note

al disopra delle nubi

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

... noi salviamo il bambino ed il bambino salva noi... noi siamo il bambino e nello stesso tempo anche l'aquilone... siamo il gioco ed il volo... la luna ed il sole... il giocato ed il giocante...


3
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 15/05/2014 09:03
    Bella nel suo significato ma complessa nella stesura. Mi piace perché è ambiziosa negli intenti. Bravo.
  • Anonimo il 15/05/2014 07:29
    Purtroppo, caro Vincenzo, guardiamo troppo per terra e non alziamo più gli occhi verso il cielo della fantasia, della libertà, degli spazi azzurri senza limite alla nostra spontaneità da bambini!
    I nostri aquiloni non volano più e, quelli che provano a spiccare il volo sono così neri che non ci fanno vedere neanche l'azzurro.
    Ottimo pensiero Vincé!
  • Sergio Fravolini il 15/05/2014 06:59
    Una bella descrizione di fantasia. Mi piace.
  • Rocco Michele LETTINI il 15/05/2014 06:47
    SONO UN AQUILONE CHE GIOISCE NEL SERENO DEI GIORNI? NO, RESTA UNA NUBE... E TANTA MELANCONIA!
    SOLO UN SOGNO... SOLO UNA POESIA... RESTERA' NEL TEMPO.
    SERENA GIORNATA VINCE'

4 commenti:

  • Anonimo il 15/05/2014 16:56
    Vincè, la tua nota, completa la tua stupenda poesia. Riesci sempre a creare delle belle immagini con dei buoni contenuti.
    Bravissimo Vincè!
  • loretta margherita citarei il 15/05/2014 14:30
    purezza di cuore la tua cap, come quella di un bimbo, bravo
  • karen tognini il 15/05/2014 07:40
    Fantastica... senza parole... siamo tutto.. siamo poco... siamo niente... ma basta prendersi per mano.. tenendo stretto lo stesso filo di un aquilone
  • Marcello Piquè il 15/05/2014 07:37
    Tra poco a Livorno ci sarà la festa degli aquiloni e sarà, come sempre, un piacere vedere decine di ragazzini con il filo in mano e il naso all'insù. bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0