PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Core

A lo muscolo 'portante
che 'nvia e riceve sangue
qualcosa ancora langue
e son le codardie tante.

A fa' de l'amante
'no continuo portar cattive lingue
fino a quando esangue
pe' 'n faccia aver preso ante.

E lo puro amore
a lo sol se squaglia
e non lassa odore.

Fin a quando nun se porre
a distanza de mille miglia
lo muscolo stesso como 'ntero core.

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 15/05/2014 12:25
    E lo puro amore
    a lo sol se squaglia
    e non lassa odore.

    ... già successo!
  • Rocco Michele LETTINI il 15/05/2014 12:14
    Lo core, in un sonetto vernacolato mirabilmente, nel suo utile e nel suo figurato d'amore... STUPENDO DON...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0