accedi   |   crea nuovo account

Mi sono costruita un mondo

Sono ostinata e cattiva pittrice
il segno mi manca, il tratto l'ho perso,
vivo illudendomi di vivere
nascosta dietro una tenda di sorrisi;
risi che non ridono ma corrodono.
Guardo sul cavalletto la tela
tratti umani goffi e mal vestiti
su cui scorrono i versi
( costruiti bene o male poco importa
basta che si rimorchia! )
del dolore intenso o della gioia umana
non partecipa Poesia
ma quella mania di apparire
solo per acchiappare
non un verso ma un uccello o una pantegana
secondo i gusti, ce n'è per tutti.
La delusione più feroce è sapere...
La costatazione più amara
è non avere alternativa.

 

2
5 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Fravolini il 19/05/2014 06:56
    Non avere alternativa...
  • Anonimo il 18/05/2014 18:14
    Mi rivedo in te e penso solo ad allontanarmi dagli assilli.
    Un sicuro impegno poetico il tuo.
  • francesco contardi il 18/05/2014 18:08
    Mi è piaciuta molto questa tua poesia. Dipinge la realtà, brava
  • Rocco Michele LETTINI il 18/05/2014 17:38
    Sapere è delusione... e non avere alternative che qualcuno se ne accorga d'un essere indifeso, triste, emarginato che merita tutt'altro considerare...
    PROFONDO VERSEGGIO CHE DENUDA L'EGOISMO ESTERNO... L'INDIFFERENZA OMICIDA...

5 commenti:

  • silvia leuzzi il 20/05/2014 22:58
    Grazie grazie Fabio hai parole uniche ed inconfondibili sei un grande per la tua umiltà ti abbraccio
  • Fabio Magris il 20/05/2014 18:00
    Oramai conosco il tuo stile inconfondibile...
    "Sono ostinata e cattiva pittrice...
    il segno mi manca, il tratto l'ho perso...
    ... nascosta dietro una tenda di sorrisi.."
    e così via...
    In ogni verso trovo espressi sentimenti alla tua maniera, maniera che mi è sempre piaciuta e che trovo geniale, mi ripeterò all'infinito ma è così.
    e sempre tutto esposto con la pacatezza che ti contraddistingue. Scusa, non sono un letterato, non sono un gran commentatore, ma tutte le tue mi fanno questo effetto e... non trovo le parole adatte.
    L'amara chiusa è il colpo finale:
    la delusione più feroce è sapere...
    la constatazione più amara è non avere alternativa...
    Parole come macigni...
    Un forte abbraccio
  • silvia leuzzi il 19/05/2014 08:24
    Hai ragione Raffaele un'immensa tristezza un abbraccio affettuoso
  • Raffaele Arena il 18/05/2014 21:29
    Accipicchia quanta tristezza. La trovo una poesia ben scritta. E con gran sentimento. Piaciuta la metafora poeta pittore.
  • silvia leuzzi il 18/05/2014 18:59
    grazie sono felice vi sia piaciuti i miei versi ma non siete in molti come al solito ahahah

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0