accedi   |   crea nuovo account

Nulla

E giunse notte buia
in cui solitario giacqui,
privo di ogni calda emozione,
in un cimitero senza cadaveri,
accompagnato da una musica
senza suonatori e senza suoni.
All'improvviso uno sciame d'insetti minacciosi
m'avvolsero appiccicosi, annusandomi tutto.
Per poi volar via estremamente annoiati...

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/05/2014 08:23
    E il sogno si fa strada... Fantastico decanto... SERENA GIORNATA AURO...
  • Anonimo il 20/05/2014 07:52
    Un sogno che ha del dantesco Auré!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0