accedi   |   crea nuovo account

Quali Malevoli Circostanze

... ditemi ... di Voi mi fido... Frastornati Tamburi... quali malevoli circostanze indussero tutto questo circo ad entrare nelle nostre stanze... riducendo l'immensità dei nostri cieli e lo spettatore dei due mondi... a un precario tendone...

...


dove il nostro amore era malato di eterno è venuta a bussare la vita

- le nostre menti ancora avvinghiate allo spegnersi e all'accendersi dei lampioni
avevano iniziato a dipingerci

come
fragili acquarelli fuggiaschi

ma i nostri capelli sciolti nelle acque del sole luccicarono sui pavé
formando lungi archi di trionfo superanti le ombre e le luci ed il macadam dei pietrischi -

capimmo
che eravamo nati per durare

anche sotto il baluginare delle ore e del rullare tambureggiante della pioggia


Ogni giorno capisco sempre di più perché i folli si strappano i vestiti di dosso e vogliono vivere nudi

e se potessero anche le ossa

 

4
0 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 22/05/2014 15:52
    ... e allorquando la materia grigia, finalmente, si illuminerà (genoma eccelso) diventeremo tutti delle anime viventi!
  • Don Pompeo Mongiello il 21/05/2014 13:35
    Sono dello stesso parere, infatti... e mi complimento moltissimo con te, ed aggiungo solo stupenda!
  • Greca Cadeddu il 21/05/2014 07:07
    Dovrei riportare ogni singola parola, ogni singolo verso, e spiegarti cosa mi ha colpito; mi limito ad uno:
    "capimmo che eravamo nati per durare
    anche sotto il baluginare delle ore e del rullare tambureggiante della pioggia"
    Amore eterno!
    Complimenti
  • Anonimo il 20/05/2014 08:58
    La follia della libertà di chi ha compreso il senso di quelle cose apparentemente senza senso, ma che colgono l'essenza di questa esistenza.
    Ottima Vincé!
  • Rocco Michele LETTINI il 20/05/2014 08:27
    Un acuto in chiusa a considerare la toccante e desolante realtà che si avvinghia in tanti miseri indifesi... PROFONDO ED INTENSO DECANTO... SERENA GIORNATA VINCE'

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0